Zizencho è un villaggio isolato sugli altopiani.  Attualmente la clinica con i suoi 100 pazienti, i loro parenti che visitano la struttura sanitaria e gli 860 studenti della scuola adiacente non hanno accesso all’acqua potabile. Per procurarsela, devono camminare per ore trascinando secchi pesanti. Si tratta di tempo prezioso che potrebbe essere dedicato alla scuola, al lavoro o al sostegno della famiglia.

Le suore che gestiscono il centro sanitario di Zizencho hanno già raccolto € 70.000,00 che hanno permesso la costruzione del pozzo. Abbiamo però urgentemente bisogno di raccogliere i restanti € 20.000,00 per pagare le pompe e il motore, il quadro elettrico, i tubi in PVC e gli ultimi ritocchi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.